• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

Ascensione del Signore al cielo

Ascensione del Signore al cielo

2020

“Io sono felice, felice, felice, perché oggi Gesù è felice” Scrive Charles de Foucauld nel commento al Vangelo della festa di oggi. Ed abbiamo anche noi la ragione di essere felici perché oggi una natura umana come la nostra è stata assunta nella gloria delle divinità. Nelle Trinità c’è una natura umana come la mia. Oggi è l’esaltazione della natura umana.

Se mi amate...

Se mi amate...

VI Domenica di Pasqua

“Fedeli ai miei comandamenti”. Leggiamo bene questo vangelo. Fortunatamente non c’è scritto “Se osservate i miei comandamenti io vi amerò”. Questo viene dopo: è l’amore per Cristo che ci fa osservare i comandamenti, non il contrario. L’amore per Cristo non è il primo ma è l’amore di Cristo- di Dio- per noi che ci precede. “Amare come Lui ci ha amati”, “Lui ci ha amati per primo” ecc.

La casa del Padre mio

La casa del Padre mio

V Domenica di Pasqua

Il brano di vangelo che ci viene proposto questa domenica si riferisce al discorso che Gesù fece nel cenacolo agli apostoli e con i capitoli finali del vangelo di Giovanni rappresenta la Nuova ed Eterna Alleanza. Dopo la lavanda dei piedi e l’annuncio del tradimento di Giuda Gesù comincia a parlare della Casa del Padre partendo dalla situazione di tristezza e di sconforto in cui sarebbero caduti a seguito degli eventi.

Se mi amate...

Se mi amate...

VI Domenica di Pasqua
La casa del Padre mio

La casa del Padre mio

V Domenica di Pasqua

La fede in tempo di pandemia

Continuare, non ricominciare

Continuare, non ricominciare

Stamani arrivando in parrocchia dove ogni domenica vado a confessare ho trovato tutto normale, regolare, soltanto il mio confessionale si era ingrandito, da una scatola di legno era diventato un’ampia cappella con due porte aperte e due sedie a distanza regolamentare.

Guarda tutti i video

Lettera della settimana

Ho visto Dio in un uomo

Ho visto Dio in un uomo

Tra le tante grazie che il Signore mi ha fatto c’è stata quella di conoscere personalmente alcuni Santi, alcuni canonizzati e altri invia di canonizzazione. Ricordare soltanto il loro nome mi fa sentire migliore.

Il Vescovo Risponde

Da sessanta anni prete!

Da sessanta anni prete!

Don Giuseppe, sessanta anni fa, come oggi diventavi prete. Cos’è cambiato nella chiesa da allora?
Niente, anzi la moda. Si la moda, il modo con cui i preti si vestono in chiesa e fuori chiesa anche se non mancano quelli che preferiscono lo stile un pò “demodè”o “vintage” direbbero gli inglesi ma la sostanza è sempre quella, non è cambiato niente.

Formazione permanente

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere

Una omelia da non perdere, per questo ve la giro perché possiate anche voi compiacervi sulla verità annunciata dall’Arcivescovo di Parigi Mons. Aupetit: si giustificano le cattive azioni con buoni sentimenti. 

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA