• Benvenuto sul nuovo portale di
    Mons. Giuseppe Mani

  • Giuseppe Mani

    Cattedrale Web

Buona novella

Il Suo Amore ci precede

Il Suo Amore ci precede

Gli psicologi sono unanimi nell’ammettere che un bambino per crescere in maniera equilibrata deve avere un padre e una madre. Il nome del padre, che porta è un punto essenziale di accesso alla sua identità.
Il vangelo di questa domenica ci rivela qualcosa di molto importante: il bambino che sta per nascere non riceve il nome di suo padre: Tutti i vicini sono sorpresi da questo. Al fanciullo il nome viene dato dalla madre e dal padre. La cosa rivela che la decisone viene da Dio. Zaccaria ed Elisabetta danno al bambino un nome che non è familiare.

Il Seme del Regno

Il Seme del Regno

Dinanzi al comportamento di tanti cristiani in aperto contrasto con la loro fede, alle scelte politiche delle nazioni evangelizzate da secoli, viene da chiederci: ma il Vangelo era soltanto di facciata? Evocando anche la storia contemporanea si pone una questione che riguarda tutta la comunità cristiana: il Vangelo ha cambiato il corso della storia? La Buona Novella affidata alla chiesa ha reso l’umanità migliore?

Le difficoltà di Gesù

Le difficoltà di Gesù

Anche Gesù , nel suo ministero ha avuto difficoltà, questo ce lo avvicina quando per fare del bene incontriamo ostacoli. Le difficoltà gli vengono dai suoi, ovviamente lo fanno per il Suo bene e dal nemico di sempre, il demonio, che si serve degli scribi.

I Suoi vogliono liberarlo dalla gente perché, almeno, possa mangiare e in secondo tempo gli dicono anche che c’è sua Madre che lo cerca ma Lui prende l’occasione per ribadire che la volontà del Padre è superiore all’amore materno e fraterno. “Chi fa la volontà del Padre mio è mio fratello , sorella e madre”. E’ veramente molto consolante sapere di essere amati da Cristo come Maria.

Lettera della settimana

Il Discernimento

Il Discernimento

San Paolo scrive ai Romani di " lasciarsi trasformare rinnovando il loro modo di pensare, per poter discernere la volontà di Dio,ciò che è buono a Lui gradito e perfetto"(Rom 12,2). Non si tratta di riconoscere il bene o il male ma di riconoscere il bene dove è e di amare Dio in se stesso.
Dio si fa conoscere, si manifesta e lo Spirito Santo è il protagonista di ogni discernimento. Per questo ogni discernimento non può che avvenire in un clima di preghiera: si basa sul l'incontro con Dio.
Dio ci parla. In che modo? Ci ha detto tutto attraverso Gesù Cristo . "Uno solo è il vostro Maestro"(Gv 23,8) e "Abbiate gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù "(Ph 2,5) e il Concilio Vaticano II ci precisa che Gesù ci parla attraverso la Scrittura e la Tradizione, cioè la Chiesa. "Con questa rivelazione infatti Dio invisibile nel suo grande amore parla agli uomini come ad amici e si intrattiene con essi per invitarli e ammetterli alla comunione con se." (D.V. 2). La Sacra Scrittura è la Parola di Dio e attraverso di essa ci trasmette la Sua Volontà.

Testimonianze

RACCONTARE LA MIA VOCAZIONE…MICA FACILE!

RACCONTARE LA MIA VOCAZIONE…MICA FACILE!

Mi chiamo Matteo, anzi fra Matteo. Sì, sono un frate. Un frate francescano dell’Ordine dei Frati Minori. Ho 32 anni.
Da poco tempo ho professato la Regola di San Francesco d’Assisi per tutta la vita! Un grande giorno, di gioia, di memoria e di stupore!
Di gioia, perché in quel giorno ho abbracciato per sempre una vita che mi sta davvero rendendo felice! Non scherzo! A volte, quando si pensa ai frati o alle suore, ci si immagina sempre che siano degli sfigati che non sono riusciti a fare altro nella propria esistenza se non quello di infilarsi in un convento…

Facebook

Iscriviti alla newsletter

Scrivi a Mons. Giuseppe Mani

Scrivia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2017 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok