Blog

Buona novella

I primi chiamati

I primi chiamati

II Domenica del T.O.

Gesù inizia il suo ministero pubblico. Dopo aver ricevuto dal Padre l’investitura al fiume Giordano,  comincia a preparare i quadri della sua futura organizzazione. Fu Giovanni a offrirgli il primo personale quando “fissando lo sguardo su Gesù che passava disse: Ecco l’Agnello di Dio”. E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù”. Cominciò la sequela di Cristo che si sarebbe ripetuta milioni di volte nella storia: sempre la stessa, con la stessa modalità, senza cambiamenti, nonostante l’evolvere dei tempi. I due, Andrea e Giovanni, seguirono Gesù, videro dove abitava e si “fermarono presso di Lui”.

Il Battesimo di Gesù

Il Battesimo di Gesù

2021

Dopo l’esperienza del Natale, che abbiamo vissuto accompagnati dalla liturgia, un velo di silenzio si stende su Gesù e la sua avventura umana. Un velo che lo copre nella normale vita di Nazareth per trenta anni.

Video


Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; SrizonYoutubeFeedReader has a deprecated constructor in /home/customer/www/giuseppemani.it/public_html/modules/mod_jusertube/lib/srizon_yt_album.php on line 17

Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; mycurljusertube has a deprecated constructor in /home/customer/www/giuseppemani.it/public_html/modules/mod_jusertube/lib/mycurl.php on line 14

Testimonianze

Testimonianza di Nicola

Testimonianza di Nicola

Salve a tutti, sono Nicola Lettieri, ho 22 anni e provengo dalla parrocchia San Nicola di Bari in Picerno, appartenente alla Diocesi di Potenza - Muro Lucano - Marsiconuovo. Non è facile parlare o scrivere riguardo alla propria vocazione in quanto è un dono, ma nello stesso tempo è anche un mistero così come affermava San Giovanni Paolo II; la vocazione è un fatto personale, non nel senso che nessuno la debba conoscere, qualcosa che tengo esclusivamente per me, ma in quanto è parte integrante della persona stessa, che entra nel mistero dell'inafferrabile. Essa però richiede al contempo una testimonianza verace di quella che è la propria esperienza di vita cristiana.

SIGNORE, DAVANTI A TE OGNI MIO DESIDERIO

SIGNORE, DAVANTI A TE OGNI MIO DESIDERIO

“I vostri ardenti desideri ci sembrano delle mani invisibili, con le quali bussate ad una porta invisibile perché invisibilmente vi si apra e invisibilmente possiate entrare” (S. Agostino, Comm. Sal. 103). Sono state queste “mani” a cercare per me la mia felicità. Mi chiamo sr. Francesca, sono una monaca agostiniana di voti temporanei e vivo nella comunità dei Santi Quattro Coronati a Roma.

Lettera della settimana

Don Pietro è nella Gloria

Don Pietro è nella Gloria

Era l’ora! Non mi ha stupito la notizia della morte di Don Pietro. La sua Vocazione si era compiuta. Il piano di Dio realizzato. Era maturo per il cielo, è andato a continuare  “faccia a Faccia” quel compito che quaggiù ha svolto nel mistero di una vita sacerdotale. La scorsa settimana si parlava del trapianto del fegato e, poi dei reni, per guarire. MI sono venute in mente le parole di una mistica “Dalla Croce non si scende, si risorge”. E’ stato così anche per Don Pietro. “E’ risorto, non è qui”.

Avvento 2020

Avvento 2020

Sta per cominciare un anno difficile, ovviamente un anno pasquale in cui l’umanità insieme a Cristo rinnova con Lui la sua passione, morte e resurrezione. E’ sempre stato così, anche se all’inizio di ogni anno ci siamo sempre fatti gli auguri di felicità, gioia, salute  e ogni bene; invece  è il caso di augurarci forza e coraggio nel Signore per portare la Croce insieme a Lui e con lui risorgere. Il mondo ha poco da rassicurarci, hanno smesso di dire “andrà tutto bene” come ripeteva dietro le bare dei numerosi morti di Bergamo; anche del vaccino si mette in dubbio la data di arrivo e l’efficacia.

Copyright © 2019 giuseppemani.it - Powered by NOVA OPERA